Eco-incentivi: una boccata d’aria fresca per il tuo business

iveco incentivi 2018

Sono arrivati gli eco-incentivi statali per l’acquisto di veicoli commerciali: con trazioni alternative o diesel, a fronte di una rottamazione.

INCENTIVI PER TRAZIONI ALTERNATIVE

  • Daily: da 4.000 a 8.000 euro per Daily CNG e fino a 10.000 euro per Daily elettrico.
  • Eurocargo: fino a 8.000 euro per Eurocargo CNG
  • Stralis: fino a 20.000 euro per Stralis LNG o C-LNG

INCENTIVI PER ROTTAMAZIONE

  • Eurocargo: da 5.000 a 10.000 euro a seconda del PTT a fronte di rottamazione
  • Stralis Euro 6: fino a 10.000 euro a fronte di rottamazione
  • Trakker Euro 6: fino a 10.000 euro a fronte di rottamazione

CHI PUÒ USUFRUIRE DELL’INCENTIVO?

Le risorse sono destinate alle imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi, attive sul territorio italiano, regolarmente iscritte al registro elettronico nazionale e all’Albo degli autotrasportatori, nei limiti e secondo le modalità previste dal decreto, per il rinnovo e l’adeguamento tecnologico del parco veicolare, l’acquisizione di beni strumentali per il trasporto intermodale, favorire iniziative di collaborazione e di aggregazione fra le imprese del settore

COME ACCEDERE ALL’INCENTIVO?

Le domande per accedere ai contributi devono essere presentate entro il termine inderogabile del 15 aprile 2019 esclusivamente in via telematica, sottoscritte con firma digitale dal rappresentante legale dell’impresa, del consorzio o della cooperativa richiedente, seguendo le specifiche modalità che saranno pubblicate sul sito del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti (www.mit.gov.it) nella sezione «autotrasporto» – «contributi ed incentivi».

La prima immatricolazione dei veicoli deve avvenire in Italia fra il 17 agosto 2018 e il 17 luglio 2019. Ogni impresa, anche se associata ad un consorzio o a una cooperativa, può presentare una sola domanda di contributo, per un importo massimo erogabile per singola azienda di 750.000 € di incentivi.

IN QUALI CASI NON È POSSIBILE EROGARE IL CONTRIBUTO?

Nel caso di trasferimento della disponibilità dei beni oggetto degli eco-incentivi nel periodo intercorrente fra la data di presentazione della domanda e la data di pagamento del beneficio. I beni non possono essere alienati e devono rimanere nella disponibilità del beneficiario del contributo fino al 31 dicembre 2021, pena la revoca del con- tributo erogato. In nessun caso saranno prese in considerazione le acquisizioni effettuate all’estero, né i veicoli immatricolati all’estero, anche se successivamente reimmatricolati in Italia.

LO SAPEVI CHE….
I contributi sono maggiorati del 10% in caso di acquisizioni effettuate da parte di piccole e medie imprese, secondo la definizione di cui alla normativa europea di riferimento. I contributi sono validi anche per i veicoli in pronta consegna, targati tra il 17 luglio e il 15 aprile 2019.

Rinnova la tua flotta con la gamma più efficiente e sostenibile in circolazione: approfitta degli eco-incentivi sui veicoli a metano, elettrici e diesel euro 6 IVECO.

Richiedi Info