Il tuo consulente per le agevolazioni fiscali

Agevolazioni 2020 1

Le agevolazioni fiscali previste dalla legge di bilancio per il 2020 sono un aiuto concreto alle imprese che hanno bisogno di acquistare dei nuovi veicoli, macchinari o beni strumentali, oppure di rinnovarli con altri di nuova concezione o ad alto contenuto tecnologico.

In GHETTI troverai consulenti di vendita appositamente formati sulle modalità di accesso ad importanti strumenti di contributo e agevolazione fiscale, che ricordiamo essere accessibili a qualsiasi tipo di impresa. Leggi questo articolo per saperne di più oppure, per semplicità, richiedici informazioni. Conoscerai le opportunità di risparmio adatte alla tua azienda ed al veicolo che ti serve!

Alcuni esempi di prezzi agevolati

Fondi stanziati dal bilancio 2020

Il Fondo a supporto dell’Autotrasporto in Conto Terzi è stato confermato per un importo pari a 330 milioni di euro, di cui 25 per gli investimenti in beni ad alimentazione alternativa.

E’ stato approvato un impegno del Governo a strutturare un Fondo di 10 milioni di euro per il 2020 e 10 milioni di euro per il 2021, per incentivare il rinnovo del parco dei veicoli commerciali di imprese ed esercenti che svolgono attività di trasporto in Conto Proprio.

Contributo a fondo perduto “Nuova Sabatini”

Il contributo a fondo perduto per gli investimenti in beni strumentali delle Piccole e Medie Imprese (PMI) attualmente in vigore con la denominazione di Nuova Sabatini è confermata e rifinanziata per il periodo 2020-2025 per un importo di 540 milioni di euro. Si possono ottenere contributo pari al 7% del valore dell’investimento (9% se Industria 4.0).

Credito di imposta al posto del superammortamento

L’agevolazione del Superammortamento al 130% viene sostituita da una nuova agevolazione fiscale per gli investimenti in beni strumentali (inclusi macchinari agricoli e da costruzione, veicoli commerciali leggeri e pesanti) che accorda un Credito d’Imposta del 6%, per investimenti fino a 2 milioni di euro.

L’agevolazione per gli investimenti in beni ad elevato contenuto di innovazione denominata Iperammortamento viene sostituita da un Credito d’Imposta del 40% per investimenti fino a 2,5 milioni di euro e del 20% per investimenti da 2,5 a 10 milioni di euro in hardware e software funzionali al Programma Industria 4.0.

La nuova disciplina vale per acquisti dal 1° al 31 dicembre 2020, oppure entro il 30 giugno 2021 a condizione che entro il 31 dicembre 2020 l’ordine sia accettato dal venditore e sia stato versato un acconto del 20%.

Vantaggi del credito d’imposta

Il credito d’imposta porta beneficio anche alle imprese che non deducono gli ammortamenti, tra cui ricadono i piccoli imprenditori in regime forfettario e le imprese agricole. Inoltre, in assenza di un reddito, il credito d’imposta ha il vantaggio di poter essere usato anche per saldare altri debiti da versare con F24 (previdenziali, Iva, Imu). La misura del Credito d’Imposta è inoltre cumulabile con la Nuova Sabatini.

Richiedi Info