Profilo del mese: Simon

Profilo del Mese Simon

Ciao a tutti. Mi chiamo Simon, ho 47 anni e devo il mio nome inglese a mia madre Jean, nata a Manchester. Fortunatamente la sua scelta ha prevalso su quella di mio padre che avrebbe voluto chiamarmi Telemaco! Ho avuto la fortuna di nascere e vivere in una delle città più belle del mondo: Firenze. Sono orgogliosamente anche cittadino britannico, adoro l’Inghilterra ed ho un debole per i paesaggi e l’atmosfera offerti da tutto il Regno Unito.

Circa tre anni fa ho deciso di accettare la proposta di collaborare con l’ufficio marketing e comunicazione dove svolgo il ruolo di supporto ai venditori nella gestione della clientela, usando uno strumento indispensabile come il CRM. Analizzando lo storico del mercato posso individuare nuove opportunità di vendita ed indicarle ai venditori, inoltre posso aiutare l’azienda nel lancio di campagne specifiche verso un particolare segmento di clientela.

Lavoro in GHETTI dal 1999, per 16 anni ho fatto parte dell’ufficio amministrativo e mi sono prevalentemente occupato della gestione dell’area crediti. Lavorare in GHETTI significa sentirsi parte di un progetto importante, in continua crescita ed evoluzione! Coinvolgimento e collaborazione sono le parole chiave che animano il lavoro di ogni giorno, in cui l’opinione di ognuno viene valorizzata e diventa contributo attivo allo sviluppo di nuove idee.

Grazie alla mia padronanza con le lingue intrattengo rapporti con clienti e fornitori esteri, attività che mi piace molto perché ho la possibilità di parlare frequentemente inglese e francese e osservare organizzazioni e realtà diverse dalla nostra. Mi piace confrontarmi con le persone, cerco di ascoltare i clienti e trovare per loro soluzioni adeguate. Provo a guadagnarmi la loro fiducia con la massima professionalità e cortesia mettendo al primo posto lealtà e rispetto reciproco.

Avendo seguito l’attività i recupero crediti di episodi curiosi me ne sono capitati diversi: dal cliente che al mio arrivo ha sciolto il guinzaglio a due cani lupo, a quello che diceva di non ricevere le fatture perché le rubavano dalla cassetta delle lettere! Mi piace ricordare quella volta che, dopo una trattativa lunga e articolata, sono riuscito a recuperare un importo consistente e il cliente ha pensato di offrirmi il pranzo. Mi capita spesso di trasformare rapporti di lavoro in rapporti di amicizia, quando succede sento di aver fatto il mio dovere fino in fondo e ne sono molto soddisfatto.

Trascorro il tempo libero con mia moglie, ci piace molto prenderci cura della nostra casa e viaggiare alla scoperta di luoghi e persone diverse. Amo tantissimo la musica ed il calcio, il mio cuore batte sia per i Viola che per i Red Devils del Manchester United. La mia metà fiorentina è appassionata di calcio storico, come lo chiamiamo in Oltrarno calcio in costume, e tifa per i Bianchi di Santo Spirito. La metà anglosassone adora il Rugby e le sue peculiarità come quella del Barbarian Football Club, club di rugby a 15 a inviti, i cui giocatori sono chiamati affettuosamente Baa-Baas.

Nato in Inghilterra nel 1890 non partecipa ad alcun campionato, non ha una sede né un terreno ufficiale di gioco e neppure alcun giocatore tesserato. I componenti della squadra sono invitati dal presidente del club, senza alcun vincolo di nazionalità e partecipano come dilettanti. La particolarità di chi scende in campo per i Barbarians è che veste la divisa sociale del club ma indossa i calzettoni della propria squadra di provenienza.

Thank you and see you soon!

Richiedi Info